Archivi tag: Luna

Discorso alla Luna

“Cari figlioli, sento le vostre voci. La mia è una sola, ma riassume tutte le voci del mondo; e qui di fatto il mondo è rappresentato. Si direbbe che persino la luna si è affrettata stasera… Osservatela in alto, a guardare questo spettacolo… Noi chiudiamo una grande giornata di pace… Sì, di pace: ‘Gloria a Dio, e pace agli uomini di buona volontà’.

Se domandassi, se potessi chiedere ora a ciascuno: voi da che parte venite? I figli di Roma, che sono qui specialmente rappresentati, risponderebbero: ah, noi siamo i figli più vicini, e voi siete il nostro vescovo. Ebbene, figlioli di Roma, voi sentite veramente di rappresentare la ‘Roma caput mundi’, la capitale del mondo, così come per disegno della Provvidenza è stata chiamata ad essere attraverso i secoli.

La mia persona conta niente: è un fratello che parla a voi, un fratello divenuto padre per volontà di Nostro Signore… Continuiamo dunque a volerci bene, a volerci bene così; guardandoci così nell’incontro: cogliere quello che ci unisce, lasciar da parte, se c’è, qualche cosa che ci può tenere un po’ in difficoltà… Tornando a casa, troverete i bambini. Date loro una carezza e dite: “Questa è la carezza del Papa”. Troverete forse qualche lacrima da asciugare. Abbiate per chi soffre una parola di conforto. Sappiano gli afflitti che il Papa è con i suoi figli specie nelle ore della mestizia e dell’amarezza… E poi tutti insieme ci animiamo: cantando, sospirando, piangendo, ma sempre pieni di fiducia nel Cristo che ci aiuta e che ci ascolta, continuiamo a riprendere il nostro cammino. Addio, figlioli. Alla benedizione aggiungo l’augurio della buona notte”.

Giovanni XXIII

(Sera dell’11 ottobre 1962, al termine della giornata di apertura del Concilio Vaticano II).

20140421-153858.jpg

Lascia un commento

Archiviato in Attimi, Parole in immagini

Eclissi di Luna rossa per il 2014

Per assistere alla prossima eclissi lunare totale dovremo attendere il 2014. L’ultima risale allo scorso 5 dicembre, visibile nel nord degli Stati Uniti. Lo spettacolo è durato circa tre ore e mezza a partire dalle 4.45 del mattino.

La Luna si è presentata brillante nell’aurora. A differenza del Sole, infatti, il nostro satellite naturale non viene completamente oscurata durante questo tipo di eclissi. E le caratteristiche sfumature rossastre le vengono date quando essa viene completamente oscurata dall’ombra del pianeta Terra. Il rossore lunare è dunque frutto della luce solare che viene filtrata dall’atmosfera per poi essere nuovamente riflessa sulla superficie della Luna.

Ad ogni modo, l’eclissi dello scorso 5 dicembre è stata molto nitida. Secondo gli astronomi, il fenomeno è parzialmente dovuto alle sottili particelle di cenere vulcanica che si sarebbero propagate nell’atmosfera terrestre.

Uno spettacolo che ha lasciato senza respiro non solo i fortunati nel continente americano, ma anche quanti si trovavano in Australia, Asia e nord Europa.

Non dimentichiamo quindi l’appuntamento che ci riserva la Luna per il prossimo 2014.

20120106-235956.jpg

Lascia un commento

Archiviato in Cosmo