Archivi del mese: luglio 2012

Adolescente americana vince petizione: il suo magazine preferito non pubblicherà più foto di ragazze ritoccate con Photoshop

Ha 14 anni ed ha vinto una petizione contro un importante editore americano. Il suo nome è Julia Bluhm ed è ormai un’eroina nel suo paese. Come le altre ragazze della sua età, a Julia piace leggere riviste per teenager, tra cui Seventeen, ma qualcosa la infastidiva: vedere continuamente foto di modelle ritoccate con Photoshop.

Così ha deciso di preparare una petizione per chiedere all’editore di non usare più il noto programma di fotoritocco per modificare le immagini e far sembrare quelle ragazze perfette. La sua spiegazione? Le immagini sulle riviste sono false e fanno credere alle ragazze comuni di essere inadeguate. Ha chiamato la sua petizione Seventeen Magazine: dai alle ragazze immagini di ragazze reali. Poi l’ha pubblicata sul sito Change.org e il risultato è stato la raccolta di ben 85 mila firme.

I responsabili della rivista, di fronte a questo successo, hanno parlato con la ragazza ed hanno deciso di pubblicare solo foto naturali, senza più ricorrere a Photoshop.

Julia ha sollevato un problema di non poco conto: le immagini di modelle dal corpo perfetto che invadono i media creano un senso di inferiorità nelle ragazze “normali” e una sempre più frequente mancanza di autostima. Per seguire quelle icone di bellezza, le giovani spesso ricorrono a diete drastiche che, nella maggior parte dei casi, si rivelano inutili perché continuano a sentirsi imperfette, e pericolose perché sono la causa principale dell’anoressia.

Forse anche in Italia ci sarebbe bisogno di qualcuno come Julia!

Silvia Bianchi 

Fonte: corriere.it

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Sociale